14 aprile 2014

Pastiera di Pasqua

La pastiera di Pasqua? Per chi non la conoscesse si tratta di un dolce napoletano tipico del periodo pasquale, meglio conosciuto anche solo con il nome di "pastiera"...solitamente si prepara due giorni prima di "aprirla" per permettere al dolce di riposare in modo che i suoi sapori si amalgamino bene, e quindi poterla gustare al meglio. Si tratta di una base di pasta frolla con un ripieno di crema di grano e ricotta...esistono anche delle varianti che prevedono la crema pasticcera o l'assenza di grano...

Questa è la prima volta che l'ho preparata da sola a casa mia, solitamente la si prepara tutti insieme a casa di mamma, ma stavolta volevo sperimentare...ecco quindi il mio passo passo della pastiera di pasqua!


500 g farina 00
3 uova
200 g zucchero
200 g burro
1/2 bustina lievito
1 pizzico sale
scorza grattugiata di 1 limone

x la preparazione del grano:

1/2 barattolo di grano precotto (290 g)
250 g di latte
15 g di burro
15 g di zucchero
scorza grattugiata di 1/2 limone

x la crema di ricotta:

500 g di ricotta
5 uova
300 g di zucchero
scorza grattugiata di 1/2 limone 


x la pasta frolla:

Preparare la pasta frolla. Versare lo zucchero e la farina in una ciotola. Aggiungere la scorza grattugiata di un limone e il burro ammorbidito e tagliato a pezzi lavorandolo con i polpastrelli. Ora rompere le uova al centro, aggiungere il sale e il lievito. Rompere le uova con una forchetta cercando di incorporare man mano la farina. Quando il composto è quasi formato trasferire sulla spianatoia e continuare a lavorare con le mani fino ad ottenere una palla liscia e omogenea. Avvolgere nella pellicola e lasciare riposare in frigo per mezz'ora circa.


x la preparazione del grano:

Versare in una pentola il grano privato della sua acqua, versare il latte freddo, aggiungere lo zucchero e il burro. Porre sul fuoco a fiamma bassa mescolando di continuo.


Portare a ebollizione fino a completo assorbimento del latte. Ci vorranno circa 15 min. Spegnere il fuoco, aggiungere la scorza grattugiata di un limone e mescolare. Lasciar raffreddare.


x la crema di ricotta:

Separare gli albumi dai tuorli. Montare gli albumi a neve ben ferma.


In una ciotola riunire i tuorli con lo zucchero e sbattere con una frusta.


Aggiungere la ricotta, meglio se setacciata, mescolare con lo sbattitore.


Aggiungere ora la scorza grattugiata di un limone, la crema di grano preparata prima e mescolare. Potete passare anche il grano, se preferite, prima di aggiungerlo.


Amalgamare infine gli albumi precedentemente montati a neve mescolando con una spatola dal basso verso l'alto facendo attenzione a non smontare il composto.


Stendere uno strato di pasta frolla su una teglia imburrata e infarinata. e versare il ripieno.

Decorare sopra con strisce di pasta frolla. A me piace moltissimo usare la griglia tagliapasta per fare le strisce.


Ritagliare la pasta frolla in eccesso e ripiegare i bordi.

Cuocere in forno a 180° per 60 min fino a doratura. Lasciare asciugare in forno.

Spolverizzare di zucchero a velo, tagliare a fette e servire.

Stampa

10 commenti:

  1. Ci sono tante versioni della Pastiera , chi con la crema chi senza. L'importante è prepararla e portarla in tavola per il giorno della Santa Pasqua, la tradizione va rispettata. La tua versione è molto interessante e ben fatta. Ti auguro una serena Pasqua di cuore. Baci, a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai proprio ragione, l'importante è rispettarne la sua tradizione, grazie e a presto :)

      Elimina
  2. La pastiera è un dolce fantastico ma molto laborioso!Complimenti ciao e buona Pasqua Lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, spero che anche tu abbia passato una buona pasqua :)

      Elimina
  3. Penso che sia molto difficile da fare, anche se lo ho assaggiato molte volte, non mi sono mai cimentata in tanta difficoltà.
    Ma tu spieghi le cose tanto bene, che proverò aiutata s'intende...a farla..
    E poi lo merito dopo questa terribile settimana passata in ospedale..
    Mi sono permessa di iscrivermi sarei felice tu ricambiassi..
    Grazie e un abbraccio pasquale!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao nella, beh è più difficile spiegarla che farla :) non so cosa ti sia successo ma di sicuro quella fetta virtuale è tua ;) a presto, ricambierò volentieri

      Elimina
  4. io da napoletana ti scrivo che la pastiera è un dolce masgico perchè in ogni casa esiste la propria ricetta......la mia si avvicina molto alla tua
    Complimenti anche per le foto e le spiegazioni dettagliate.
    Patrizia di Cucina con Dede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao patrizia, è proprio vero quello che dici ;) la magia della pastiera sta proprio nelle sue mille varianti :) grazie mille

      Elimina
  5. Grazie mia cara amica , sono felicissima della tua iscrizione..mi hai reso felicissima..ora vado a salvare il tuo blog tra i preferiti!
    Bacio goloso!

    RispondiElimina

Contattami

Nome

Email *

Messaggio *

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Hot Sonakshi Sinha, Car Price in India